Poesia Vincitrice

"Poesia di strada" 2004

VII Edizione

Dalla ringhiera del signor Q.

Puntuali come cambiali arrivate già scadute
mattine svegliate presto da orologi a sudare lenti
mentre il sole alitava con più fatica sul mare
a centomila chilometri dai suoi deragliamenti

strade vuote e bucate come le sue tasche
il tempo migliore e la vita vissuta
imparata per sentito dire e le bevute vinte esibite e ricordate
nei gironi del tressette arte del baro e del vanto

ora
acqua, terra e nebbia e piombo, azoto e cobalto
che traspirano da pomeriggi grevi di scabbia
e sere pavide di lebbra

più la gratti più incistisce

lui
seduto per forza a finestre affacciate sul passato
aspetta solo quell’attimo preciso
di distrazione dell’equilibrio
di giorni passati a scriversi sulla pelle
un inconsistente romanzetto qualunque
e segni e cancellature e pagine a memoria

poi
lampi gialli e azzurri che appuzzeranno la notte di silenzio

intanto
i suoi compagni
vecchi insecchiti e piegati
tutti nervi e livore raschiano in gola
quanto resta di sogni e polmoni
e si godono
e l’indolenza, l’alcolico furore e l’ignoranza
diritto sacrosanto a quell’età

freddo cane a mangiarsi il tramonto
e odore di muffa su muri e ombrelli

pessimo finale alla penultima scena.

Christian Baleani - Appignano (MC)

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail