COLMURANO BUSKERS FESTIVAL

Storia di Artistrada

Da oltre 20 anni uno dei festival più importanti del centro Italia
scenografica ingresso artistrada 2003

Il festival Artistrada, è nato nel 1995 inizialmente come una semplice sagra della pizza (il nome originario "Pizzagra" fu infatti sostituito fin dalla seconda edizione in "Artistrada") per poi diventare un punto focale per l'arte di diversa natura, l'aspetto culturale ha preso infatti il sopravvento sul valore di una semplice sagra.

Fin dall'inizio fu chiaro che questa festa, nata dall'entusiasmo e dall'incoscienza del Consiglio Direttivo della Pro Loco di allora, non sarebbe stata la solita "festa di paese"; sarebbe stata qualcosa di nuovo, come nuove erano le idee sulle quali si basava: da una parte valorizzare il centro storico di Colmurano, con i suoi angoli suggestivi fino a quel momento ignoti alla quasi totalità dei non colmuranesi, ed ecco la struttura variegata e policentrica della manifestazione; dall'altra puntare su un altro genere di artisti, originali ed insoliti, che si sposassero con la dimensione raccolta, quasi intima delle ambientazioni e fu naturale scegliere gli artisti di strada, per la loro capacità di instaurare un rapporto diretto e quasi personale con il pubblico.

Poi, nel corso degli anni Artistrada ha occupato nuovi spazi, ha ampliato e diversificato la sua offerta guardando alle varie espressioni dell'arte di strada; non più solo la musica, ma anche il teatro, la giocoleria ed ogni altra espressione artistica con un orizzonte sempre più marcatamente internazionale, via via arricchendosi di iniziative collaterali come il concorso di poesia, le mostre dell'arte ed il mercatino Stravaganzia, che hanno contribuito a renderla una vera "esperienza", più che una semplice festa.

pubblico piazza artistrada

Il tutto mantenendo sempre inalterati l'entusiasmo e la voglia di stupire.

Può sembrare banale dirlo, ma noi di Colmurano ci teniamo, tutto questo non sarebbe stato possibile senza la partecipazione e l'aiuto di coloro che in questi anni hanno dato una mano; e la conferma di aver superato il ventennio di edizioni è anche il segno tangibile dell'importanza fondamentale del loro contributo, oscuro nella gran parte dei casi. A loro è dovuto un ringraziamento speciale: a quelli che da oltre vent'anni puntualmente si fanno trovare pronti all'appuntamento, ai 'nuovi' che nel frattempo si sono aggiunti e ai 'vecchi' che, per vari motivi, hanno lasciato, ma che per noi sono sempre presenti.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail