adelina kalnin guntis kalnins
Adelina Kalnin & Guntis Kalnins
23 aprile 2016
super mambo
Super Mambo
23 aprile 2016
Mostra tutto

Athanaton

athanaton

Descrizione Artista

Carla Maniglio: canto, Valentina Cariulo: violino organetto e controcanto, Marianna Cariulo: flauto e controcanto, Marco Coluccia: fisarmonica e armonica a bocca, Francesco Salonna: contrabbasso e Roberto Chiga: tamburello e percussioni.

L’allegra formazione di giovani musicisti prende il nome dal termine in greco antico Athanaton (letteralmente immortale), non per superbia né per fanatismo ma perché si crede che le tradizioni come i suoni, i colori, e quanto caratterizza una terra e il suo popolo vadano esportate al mondo in modo da non far perdere le proprie tracce rimanendo così nel tempo: IMMORTALI appunto.
La riproposta degli Athanaton propone canti della tradizione orale Salentina e Brindisina, che si aggiungono alla ormai popolarissima pizzica; si passa rapidamente dai canti d’amore eseguiti a tre voci, a melodie che soffiano a est, a canti di lotta e di lavoro come “Fimmene” e “Lu sule calau” a “Pizziche” in griko e a quelle più conosciute in dialetto.

Il gruppo, propone brani arrangiati su melodie provenienti da tutto il sud ‘Italia, come “To traudi tos traudiò” bellissima poesia in griko, di Vito Domenico Palumbo, arrangiata sul basso della tarantella del Gargano, oppure la tradizionale “rondinella ci” adattata alla melodia di “riturnella”classico brano dei cugini Calabresi. I ritmi del tamburo in alcune esecuzioni, fanno inoltre riferimento alle tammurriate Napoletane, alle tarantelle calabresi e ai salterelli. Le note di fisarmonica e violino passano dalle stornellate tradizionali salentine alle pizziche fino ad oltrepassare l’adriatico; flauti e chitarra danno l’aggiunta armonica necessaria, il tutto tenuto ben stretto dalla voce grika di Carla.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail